Il futuro del gioco d’azzardo sarà industriale

Sembra veramente strano usare “industriale”, come termine riferito al mondo del gioco d’azzardo ed al settore dei casino online con bonus: ma, questo sarà il futuro del gioco partendo da un “presente” che di industriale ha veramente ben poco. Ciò che “non è industriale” è indubbiamente fare eccessive concessioni in termini di aggio agli esercenti od offrire cifre enormi a fondo perduto ad un bar che non genererà mai ricavi lordi proporzionati nell’arco del rapporto, così come “non è industriale” guardare al gestore solo come ad una semplice rete distributiva da assorbire e da sottrargli al primo momento di difficoltà, dopo che si sono magari raggiunti numeri considerevoli. Se il futuro del gioco dovrà, quindi, essere industriale allora si dovrà impostare la “vita del gioco” su altre basi, sopratutto sulla stretta sinergia tra chi è concessionario e chi consente al concessionario di mettere in essere la convenzione.

Detto questo bisognerà coniugare professionalità, competenze ed esperienze affidandosi a strumenti innovativi ed efficienti e questo sarà un percorso imprescindibile. Non bisognerà sopratutto abbassare “la professionalità” perché questa sarebbe una strada senza ritorno e perché sarebbe estremamente umiliante oltre che non permettere di arrivare agli obbiettivi che una “industria” dovrebbe raggiungere. Le sinergie nella filiera dei casino online migliori in italia porteranno ad una alta affidabilità e formeranno un modello imprenditoriale attivo dentro un mercato libero e dinamico, ma sopratutto faranno raggiungere una maggiore autorevolezza sul piano economico e sociale e questo non si potrà realizzare senza precise e dettagliate garanzie contrattuali: insomma, bisognerà rispettare “l’abc industriale” che dovrebbe caratterizzare un servizio pubblico lecito che dovrebbe essere anche riabilitato socialmente.